aboutusimg
» Il nostro approccio

Nell’offerta di servizi di outsourcing, il nostro primo obiettivo è quello di garantire all’Azienda potenzialmente interessata a questa innovativa forma di gestione il massimo livello di trasparenza. A tal fine, i nostri servizi di outsourcing seguono un processo ben definito ed articolato in quattro fasi (metodologia A.I.G.I. per l’outsourcing):

  1. Analisi
  2. Implementazione
  3. Gestione
  4. Insourcing

1. Analisi
Questa prima fase del progetto di outsourcing è sicuramente la più delicata e complessa. Prima di tutto è importante individuare le esigenze che possono spingere un’Azienda a scegliere un processo di esternalizzazione. Generalmente tale processo può essere innescato dalle seguenti situazioni:
  • dalla constatazione da parte del management aziendale che l’Azienda è poco flessibile o troppo costosa in relazione alla sua produttività;
  • dalla necessità di offrire nuovi servizi ai propri clienti ovvero per acquisire nuove fette di mercato;
  • dalla mancanza di competenze specifiche in un particolare settore.
Stabilire le motivazioni in base alle quali un processo di outsourcing può rivelarsi un’opportunità per l’Azienda, è importante al fine di stabilire fino a che punto deve spingersi l’analisi. Infatti, nel caso in cui si tratti di una decisione strategica del management aziendale, come ad esempio l’esigenza di rendere più flessibile la struttura aziendale o realizzare una riduzione dei costi, l’analisi deve essere particolarmente approfondita ed estendersi a tutte le funzioni aziendali per individuare quali di queste, se gestite in outsourcing, possono garantire il raggiungimento degli obiettivi ricercati (maggiore flessibilità o riduzione dei costi); se invece l’Azienda ha già individuato le funzioni da affidare in outsourcing, l’analisi è più facile e si può subito passare a definire gli obiettivi del processo di esternalizzazione.
La definizione degli obiettivi del processo di outsourcing è la sua vera chiave di successo. E' assolutamente necessario che l’Azienda abbia ben chiaro cosa vuole ottenere da questo processo, al fine di poter condividere tali obiettivi con l’outsourcer e, soprattutto, poter verificare costantemente durante l’esecuzione del contratto il loro raggiungimento.

2. Implementazione
In questa fase la nostra struttura lavora insieme all’Azienda cliente per progettare il miglior processo di outsourcing possibile. Una volta fissati gli obiettivi del processo ed aver chiarito e condiviso tutti i suoi aspetti nella precedente fase di analisi, è necessario costituire un team misto composto da personale nostro e dell’Azienda cliente, che dovrà gestire il processo dal punto di vista operativo. In questa squadra di lavoro è assolutamente importante che ciascuno operi nel rispetto dei ruoli, avendo come obiettivo principale quello di individuare eventuali aggiustamenti da apportare al processo. Questa fase si conclude con l’individuazione degli strumenti che serviranno per controllare l’effettivo raggiungimento degli obiettivi e la fissazione degli indici in base ai quali l’Azienda cliente valuterà il lavoro della nostra struttura.

3. Gestione
La fase di gestione del processo di outsourcing è molto delicata. Soprattutto nella prima fase di attuazione del processo, possono verificarsi delle tensioni all’interno dell’Azienda cliente derivanti dalla preoccupazione di perdere il lavoro da parte dei dipendenti impiegati nelle funzioni aziendali affidate in outsourcing, oppure da sopravvenuto scetticismo del management aziendale circa la scelta effettuata. E' pertanto fondamentale, fin dalla fase di avvio del processo, coinvolgere all’interno dell’Azienda cliente tutte le persone ed a tutti i livelli gerarchici affinché ciascuno contribuisca al successo del progetto e lo percepisca, nel minor tempo possibile, come un aspetto ordinario della gestione aziendale. Dovranno, inoltre, essere nominati i responsabili del processo (uno per la nostra struttura ed uno per l’Azienda cliente) con lo specifico compito di controllare costantemente l'andamento del processo di outsourcing. Il costante monitoraggio del processo servirà per individuare gli eventuali correttivi da apportare al fine di un miglioramento continuo dello stesso.

4. Insourcing
Da ultimo, per garantire all’Azienda cliente la massima tranquillità, dovrà essere prevista la possibilità per la stessa di rivalutare periodicamente l’opportunità di mantenere quella funzione aziendale all’esterno, ovvero di gestirla nuovamente all’interno. L’insourcing è, appunto, quel processo che consente il rientro dell’attività esternalizzata all’interno dell’Azienda.
La nostra trasparenza e correttezza si concretizzerà nella possibilità che avrà l’Azienda cliente di recedere unilateralmente dal contratto (anche prima della sua scadenza), prevenendo, così, eventuali conflitti che potrebbero generarsi.

Outsourcing
Contatti
Studio Monte & Partners
Via Vestricio Spurinna 151
00175 Roma

Tel: 0676967901
Fax: 0676984302
info@studiomonte.it

Gruppo Studio Monte
studiomonte.it studiomonte.com e-trust.it e-file.it